Movimento Studentesco Udine: Movimento Studentesco Udine

Jump to content

Manifestazione Sabato 23 Udine Contro La Repressione‏

User is offline  
chicco 
- 2013-11-21 - 0 comments

http://www.info-acti...tino_no_rep.jpg

https://www.facebook...filter=upcoming

Quote

MANIFESTAZIONE-CORTEO SABATO 23
RITROVO ALLE 15.00 IN PIAZZA LIBERTA'

Contro la repressione poliziesca di stato che in città e in regione si scaglia contro la libertà di aggregazione ed espressione, gli spazi sociali e chi lotta contro Cie, Tav e tutte quelle opere sbagliate, inutili e dannose di cui il capitale si serve per legittimare il suo potere fascista.

IERI. Quest'estate la polizia vieta movida, concerti e divertimento.
OGGI. Mercoledì 13 la repressione si è trasformata in aggressioni fisiche legalizzate contro le/i ragazz* per strada, con manganellate, pistole, arresti e denunce per aver puntato il dito (medio) contro le ingiustizie!
Dovremmo aspettare DOMANI?

Solidarietà a denunciat* e arrestat*! Liber* tutt*!

Collettivo Makhno
Movimento Studentesco di Udine
Coordinamento Contro il Carcere e la Repressione di Udine


http://www.info-acti...essione-diffusa
Read 890 times - make a comment     

Affinita' Libertarie: Iniziative Ottobre 2013

User is offline  
BeneBene 
- 2013-10-09 - 0 comments

http://affinitaliber...-tolmezzo-87-2/

Venerdì 11 ottobre
ore 20.30 mettiamoci a nostro agio con pizze e focacce vegan!
ore 21.00 (puntuali)
CINEFORUM ANTICARCERARIO
CARANDIRU di Hector Babenco (2003)

A Carandiru, il carcere più grande del Brasile, il 2 ottobre 1992, esattamente 21 anni fa, con il pretesto di sedare una rivolta, 350 militari entrarono nel carcere massacrando 111 detenuti, nessun poliziotto rimase ucciso.
Il film racconta le storie di alcuni prigionieri e i giorni che precedettero questa strage, nota con il nome di Massacro di Carandiru.
Storie vere tratte dalla testimonianza di un medico volontario che si occupava di prevenzione dell AIDS all’interno del carcere.

Martedì 15 ottobre
ore 21.00
SEDE APERTA + RIUNIONE
Siete tutt* invitat* a partecipare alla riunione mensile per proporre attività, iniziative e dibattiti, condividere idee, pensieri e saperi!

Domenica 20 ottobre
ore 19.30
CINEFORUM AUTOGESTITO CULT!
DECODER di Klaus Maeck (1984)
Decoder è un film tedesco del 1984 scritto e diretto da Klaus Maeck e Muscha basato sugli scritti di William S. Burroughs.

F.M. è un hacker che scopre che nei locali della multinazionale H-Burger viene diffusa “Muzak”, una musica che condiziona i comportamenti dei clienti riducendoli a una massa acritica di pecore. Non tollerando più questo comportamento decide di decodificarla creando una antiMuzak diffondendola tra gli stessi locali, producendo reazioni violente di ribellione. F.M. viene indagato dai servizi segreti per questa rivolta. I personaggi del film sono avvolti da scene acide e visionarie dove il conscio e l’inconscio si combinano in un solo campo unitario. La trama e l’azione si perdono in una sorta di noir, dal sapore di muffa perso in luoghi fatiscenti ricchi di bizzarri auspici. (preso da qui)

A SEGUIRE CENA CONVIVIALE SEMPRE VEGAN!

Sabato 26 ottobre
ore 18.00
INES+ELENA CHIANDUSSI!
ospiteremo le oniriche tele di Elena Chiandussi accompagnate dal live set acustico di INES il tutto farcito con goloso buffet di autofinanziamento…sempre cruelty free!

http://affinitaliber...ottobre_WEB.jpg
Read 781 times - make a comment     

Autodifesa Digitale-Incontro A Udine

User is offline  
BeneBene 
- 2013-09-18 - 0 comments

sabato 21 settembre avremo come ospite in via Tolmezzo 87 il collettivo dello storico Hacklab romano AvANa che presenterà Freepto, un sistema Linux completo su penna USB che permette di migliorare la sicurezza nella navigazione e nelle altre attività online, e Crypt’r'Die, un manualetto divulgativo su come proteggersi quando si usa la rete e su come salvaguardare le proprie comunicazioni.

A chi fosse interessato ai temi di privacy, uso consapevole della rete etc, consiglio caldamente di partecipare.

L'incontro comincia alle ore 18.00 a seguire cena conviviale come al solito vegan :-)

maggiori info http://affinitaliber...-avana-di-roma/

http://affinitaliber...13/09/cript.jpg
Read 770 times - make a comment     

Carcere E Societa' - Il Carcere Come Sistema, Il Sistema Come Carcere

User is offline  
Vanni 
- 2013-05-08 - 0 comments

Sabato 11 maggio 2013 ci sarà un incontro - dibattito dal titolo

CARCERE E SOCIETA' - Il carcere come sistema, il sistema come carcere

a Udine, nella centrale Piazza Libertà, alle 16.00

Un dibattito sul carcere a cura del Coordinamento Contro il Carcere e la Repressione di Udine con la partecipazione di

Giuseppe Mosconi, professore di Sociologia del Diritto presso l'Università di Padova e membro dell'Associazione Antigone.

Durante l'evento, sarà allestita in piazza una cella in scala reale.

Evento fb: https://www.facebook...15027278627236/

Attached File  Carcere e società.jpg (136.65K)
Number of downloads: 0
Read 1,060 times - make a comment     

Kalashnikov Collective E Minoranza Di Uno

User is offline  
Vanni 
- 2013-04-27 - 0 comments

VENERDì 3 MAGGIO ore 21.00 - PUNTUALI!

KALASHNIKOV collective
(romantic punx milano

MINORANZA DI UNO
(punx h.c.)

NUOVO SPAZIO SOCIALE
presso l'ex caserma osoppo, incrocio fra via adige e via natisone UDINE

evento fb: https://www.facebook...98017503543087/

KALASHNIKOV Collective direttamente da Milano.
Si autodefiniscono romantic punk. Anche se loro non lo sanno, sono una delle Eco-Anarcho-PunkBand più attuali nel panorama internazionale. Musicalmente originali e abilmente districatisi dalle band-clone del punk degli anni 80.
Da oltre quindici anni calcano palchi e situazioni in tutto il territorio europeo, diffondendo musica, libertà e idee. Attivisti blogger.
A breve intraprenderanno un tour oltreoceano negli states.
Per maggiori notizie sulla band http://www.kalashni.net/

MINORANZA DI UNO. Questa band della bassa friulana orientale è frutto di esperienze musicali del punk nostrano locale. Risultato dovuto grazie alla fusione di band locali con esperienze decennali. Anche loro già proiettati nel calderone musicale underground nazionale e non solo. http://minoranzadiuno.noblogs.org/


Attached File  Kalashnikov e Minoranza Di Uno.jpg (307.58K)
Number of downloads: 0
Read 4,970 times - make a comment     

Fest/azione Antifascista!

User is offline  
Vanni 
- 2013-04-24 - 0 comments

FEST/AZIONE ANTIFASCISTA!!

25 APRILE DALLE ORE 13.OO

PRESSO L'AREA DELL'EX CASERMA OSOPPO DI VIA ADIGE (laterale di via Natisone, di fronte alla caserma E. Fruch di via CIVIDALE)

Pranzo vegan-vegetariano, cucina a km 0, tante buone cose da magnà e da bevere

a seguire dalle 16 concerti con ULISSE E I CICLOPI e INES

http://www.info-acti...d=121:25-aprile
Read 2,661 times - make a comment     

Udine Sab 13 Aprile: Ippolita Presenta Il Libro Nell’Acquario Di Facebook

User is offline  
BeneBene 
- 2013-04-08 - 0 comments

affinitalibertarie.noblogs.org/files/2013/04/IPPOLITA_WEB.jpg

Sabato 13 aprile alle 18.00 ospiteremo come Affinità Libertarie nella nostra sede in via Tolmezzo 87 il collettivo IPPOLITA (vedi sotto) che presenterà il suo ultimo libro Nell’acquario di Facebook, di cui riportiamo per maggior precisione la quarta di copertina.

Dopo la presentazione un piccolo buffet di autofinanziamento!Naturalmente vegan!

Facebook si avvia ad avere un miliardo di utenti. È uno straordinario dispositivo in grado di mettere a profitto ogni movimento compiuto sulla sua piattaforma. Nell’illusione di intrattenerci, o di promuovere i nostri progetti, lavoriamo invece per l’espansione di un nuovo tipo di mercato: il commercio relazionale. Nell’acquario di Facebook siamo tutti seguaci della Trasparenza Radicale: un insieme di pratiche narcisistiche e pornografia emotiva. Ci siamo sottoposti in maniera volontaria a un immenso esperimento sociale, economico, culturale e tecnico. L’anarco-capitalismo dei right libertarians californiani è il filo conduttore che ci permette di collegare Facebook ai Partiti Pirata europei, a Wikileaks. Gli algoritmi usati per la pubblicità personalizzata dai giganti della profilazione online, i nuovi padroni digitali (Facebook, Apple, Google, Amazon) sono gli stessi utilizzati dai governi dispotici per la repressione personalizzata. Nel nome della libertà di profitto. Tranquilli, nessun complotto: è solo il

FAR WEST DIGITALE.

IPPOLITA è un collettivo di scrittura conviviale. Libri e software copyleft http://ippolita.net
Per avere il libro… ecco le opzioni a questo link

http://www.ippolita....facebook-online
Read 1,596 times - make a comment     

Report Presidio Antifascista, Antispecista E No Tav Del 23.03.13

User is offline  
andreadilenardo 
- 2013-03-29 - 0 comments

Ripartiamo da 100.

Il colpo d'occhio non dava certamente l'idea di una Piazza piena, ma, complessivamente, oltre un centinaio di persone ha partecipato al presidio animalista, antifascista, ecologista e No Tav, di sabato 23 marzo in Piazza Matteotti, dalle 15.30 alle 19.30 circa.





Poche presenze da altre parti della Regione anche per la concomitanza di iniziative, in particolare quella antifascista di Pordenone con Alessandra Kersevan. D'altro canto in Piazza Libertà si è consumato il fattaccio sconvolgente di una manifestazione nazionale dei fascisti legati a Casapound che ha abbondantemente superato le 200 presenze annunciate. Non una cosa enorme per intenderci, neanche questa, visto il carattere nazionale della mobilitazione, con corriere arrivate da ogni parte d'Italia, ma sicuramente un evento fastidioso e preoccupante, peraltro correlato al concerto degli Ultima Frontiera a Moruzzo (in un sito messo a disposizione dal Comune!) che avrà raggiunto, presumibilmente, più di 500 presenze.
Il rilievo principale da fare, nella fattispecie, è che la moribonda sinistra udinese ha preferito mettere la testa sotto la sabbia e rimuovere il problema dell'emergente neofascismo standosene nelle sue sedi o ad ascoltare Debora Serracchiani al Teatro Giovanni da Udine. Anche la presunta "rete antifascista" costituitasi a Cas'aupa, dopo la manifestazione del 28 settembre, contro Forza Nuova, oramai sembra essersi dileguata, lasciando ritualmente il posto a ciò che si può fare, per avere risonanza, in casi come questo, cioè le azioni dirette di disturbo minimale, così come hanno fatto alcuni appartenti all'area dell'Usi scissionista, con l' evidente scopo principale di smarcarsi dal nostro presidio e di conquistare una indipendente visibilità mediatica, com'è di fatto avvenuto. Si è trattato comunque di una azione di ripiego, in quanto erano proprio loro i promotori della suddetta "rete antifascista", istituita peraltro con il preciso scopo di escludere il CSA. Sembra quindi finito il patteracchio di sigle messo in piedi per le precedenti scadenze antifasciste e di conseguenza la componente dell'Usi scissionista, che comunque fa riferimento a via Val d'Aupa 2, ha dovuto agire, molto minoritariamente, per conto proprio. La cosa fondamentale invece, è "tenere la piazza" con contenuti politici e capacità organizzativa, ed è quello che abbiamo proposto con questo presidio, anche se i numeri non sono stati grandi (…ma questa è una grossa responsabilità politica degli antifascisti assenti). Stiamo lentamente uscendo da una situazione di attacco concentrico contro la prassi autogestionaria, attacco che è stato condotto per fare gli interessi di proselitismo di gruppi egemonisti nonché a scopi elettorali di RC e simili, ma, come si suol dire, il tempo è galantuomo. Quindi lanciamo nuovamente l'appello per una prospettiva di azione unitaria minimale almeno sull'antifascismo ed altre tematiche fondamentali, per le quali l'unità della lotta è, oggi come ieri, un valore imprescindibile. Se altri praticassero fino in fondo quelli che sono i principi dell'autogestione, o quanto meno proposte di mobilitazione concreta, noi staremmo con loro, andremmo alle loro iniziative di Piazza. Chi non partecipa alle iniziative degli altri e non fa nulla di proprio, è automaticamente dalla parte del torto, il ragionamento politico corretto su questi problemi fondamentali porta a conclusioni inesorabili. Per il futuro, quindi, in una situazione in continuo mutamento e deterioramento, riproporremo oltre alle scadenze tipiche dell'attività politica, anche nuove idee e proposte organizzative che però richiedono preliminarmente di aver "spurgato" il background competitivo che caratterizza, peraltro inevitabilmente, le dinamiche interne ed esterne fra i gruppi di attivisti. Infine va stigmatizzata la posizione assunta da varie associazioni animaliste che si sono dissociate non solo da CasaPound, ma anche (sia pure in forma implicita) dalla contromanifestazione antifascista. Ci chiediamo: ma costoro non sono antifascisti? Sarà bene che si chiariscano le idee e la smettano almeno di confondere la politica con i partiti, l'antifascismo con il "comunismo" ed anche si facciano una cultura su cos'è veramente l'antispecismo, perchè ci pare siano un po' carenti anche su questo fronte. Va, per inciso, rilevata la posizione di Roberto Duria, animalista storico, presente alla manifestazione di Casapound il quale ha dichiarato di non avere pregiudizi verso i fascisti. Infine le immancabili attenzioni di fascisti e sbirri per chi osasse avvicinarsi a Piazza Libertà, in particolare un compagno ed una compagna minacciati ed insultati dai fascisti sotto lo sguardo della polizia e altr* due identificat* (per l’ennesima volta!) dalla Digos e impediti ad accedere a Piazza Libertà ed altr* due ancora identificat* mentre si allontanavano da Piazza Matteotti per ritornare a casa.
Da info-action.net
(http://www.info-acti...ascisti-carogne)
Read 1,294 times - make a comment     

Presidio Sotto Il Carcere Di Tolmezzo

User is offline  
StrawberryFields 
- 2013-03-21 - 1 comments

Sabato 30 marzo ore 17
Carcere di Tolmezzo
(via paluzza 77 - Tolmezzo)


Lo stesso giorno si terrano presidi anche sotto le carceri di Saluzzo e Terni
In solidarietà con Maurizio Alfieri e i detenuti in lotta

http://affinitaliber...marzo_Udine.jpg
Read 1,578 times - last comment by andreadilenardo     

Succede A Udine: La Questura Tenta Di Vietare Il Corteo Del 15 Febbraio Organizzato Dal Movimento Studentesco Di Udine

User is offline  
Vanni 
- 2013-02-13 - 0 comments

Succede a udine: la questura tenta di vietare il corteo del 15 febbraio
organizzato dal Movimento Studentesco di Udine
Non ci fermerete mai!

I fatti. Il 15 febbraio è stata indetta una giornata di mobilitazioni studentesche a livello nazionale contro le politiche di austerità, le riforme scolastiche e la non risolvibilità del problema con le prossime elezioni, a cui il Movimento Studentesco di Udine ha deciso di aderire. Il 31 gennaio, abbondantemente entro i termini e nei modi previsti dalla legge è stata data comunicazione a comune, questura e vigili urbani sullo svolgimento corteo. Fino a qualche giorno fa non c’è stato nessun problema: la digos aveva confermato su apposita domanda che il corteo si poteva fare e i vigili urbani hanno rilasciato tutti i permessi necessari. Tuttavia oggi, 13 febbraio, un nostro compagno è stato convocato in questura dove la digos ha comunicato verbalmente che il corteo non si potrà svolgere a causa della campagna elettorale, grazie a una legge interpretata dal questore Tozzi. Subito è stato contestato il fatto che non siamo un partito politico, non facciamo campagna elettorale per nessuno e che non siamo a conoscenza dell’esistenza di una legge che vieti i cortei in queste situazioni. Quindi è evidente che se si terrà il corteo saremmo passibili di denunce e hanno detto che nel caso volessimo fare un presidio dovremmo darne comunicazione entro oggi stesso.
Dal punto di vista formale e legale le autorizzazioni sono state fatte in maniera corretta (lo dimostrano i nullaosta rilasciati dai vigili) e non esiste una legge che vieti i cortei a causa della campagna elettorale, anche se fosse sono stati autorizzati presidi nei giorni scorsi a Udine e cortei in altre città d’Italia (in piena campagna elettorale). Inoltre non siamo obbligati a dare comunicazione immediata del presidio entro oggi perchè deve esserci dato il tempo di valutare la situazione e semmai è la questura che deve fornire percorsi ed opzioni alternative.
Il Movimento Studentesco di Udine denuncia la gravità dell’accaduto, la violazione del diritto a manifestare e le intimidazioni della digos. Ci risulta anche strano che la comunicazione del divieto sia stata fatta oralmente e non risulti nulla di scritto. Il tutto sembra solamente una minaccia per spaventare gli studenti e bloccare qualsiasi movimento di dissenso.
E’ chiara l’intenzione della questura di Udine di far passare in silenzio questa triste farsa. Il nostro compagno è stato convocato con chiaro intento intimidatorio, a due giorni dalla manifestazione e dopo tredici giorni dalla notifica, e con l’intenzione di fare annullare il corteo dal Movimento Studentesco e non dalla questura, che ribadiamo non ha rilasciato nessun documento. Ora vogliamo che questore e questura si assumano le proprie responsabilità, che comunichi in maniera scritta la posizione della questura e che si esponga in prima persona e non tramite la lunga mano della digos. Aspettiamo che il questore si assuma la responsabilità di aver inventato o deformato le proprie leggi e per salvaguardare gli interessi di chi? Dei soliti partiti e facce note che da anni fanno il bello e cattivo tempo, fanno e disfano ma alla fine a rimetterci sono sempre le persone e le nostre terre.
E qui, cari “signori”, siete voi che perdete continuando a ignorare le richieste della gente. Le motivazioni per cui scenderemo in piazza il 15 febbraio assieme ai nostri compagni delle altre città italiane, sono il rifiuto delle politiche di austerity, e in generale delle politiche perpetuate nel corso di questi anni sia dalla destra che dalla sinistra a partire dalle riforme scolastiche che in primis colpiscono noi studenti, i professori e il personale ata, per continuare con le riforme del lavoro, del welfare, della sanità e in generale dei beni pubblici che ricadono sulle nostre famiglie e su tutte le persone che ci stanno a fianco. L’altro motivo per cui è stata indetta la manifestazione è la convinzione che queste elezioni non cambieranno nulla, lo dimostrano i fatti citati nelle righe precedenti e il vostro assurdo comportamento.
Con questo teatrino repressivo siete riusciti a dare ancora più forza alle nostre convinzioni, a fornirci l’ennesimo esempio delle bugie e delle menzogne che riuscite a inventarvi ogni volta. E inoltre ci avete dimostrato ancora una volta la fortissima paura che avete di noi, della libera gente che ancora pensa con la propria testa.
Per questo noi venerdì 15 febbraio scenderemo in piazza, e oltre alle rivendicazioni che portiamo avanti da tempo avremo un nuovo motivo per manifestare e gridare ancora più forte.
Giovedì 14 febbraio alle 17.00 nell’aula sindacale di Palazzo Antonini (Università) si terrà l’assemblea del Movimento Studentesco di Udine per discutere della situazione e pianificare le mobilitazioni in vista dello sciopero del 15 febbraio.
Noi non cediamo ai ricatti, noi non stiamo in silenzio: pretendiamo il rispetto del nostro diritto di manifestare! Di fronte a questo ennesimo soppruso, diventa sempre più evidente che il re è nudo, vogliamo prendere il mondo intero abbattendo questo sistema di gerarchia e potere!
L’ALTERNATIVA STA NELLA LOTTA, NON NEI SEGGI ELETTORALI!
Movimento Studentesco di Udine
studentiudine@inventati.org
studentiudine.org
fb: Movimento Studentesco Udine

https://www.facebook...33861026693554/
Read 1,658 times - make a comment     

Presidio Di Capodanno A Tolmezzo

User is offline  
StrawberryFields 
- 2012-12-26 - 0 comments

Presidio-festa di solidarietà con i prigionieri
lunedì 31 dicembre dalle h.21.30
di fronte al carcere di Tolmezzo
Read 1,656 times - make a comment     

Assemblea Pubblica Studentesca Giovedì 20 Dicembre

User is offline  
Vanni 
- 2012-12-18 - 0 comments

Giovedì 20 dicembre
ore 15.00
Aula Magna del L.S. Copernico (via Planis, Udine)


Assemblea pubblica: principi e obiettivi nell'impegno contro i tagli statali e regionali a cultura, scuola e università!
Read 1,605 times - make a comment     

Studenti Trieste: Scatta La Repressione All'oberdan

User is offline  
StrawberryFields 
- 2012-12-17 - 0 comments

MARTEDI' 18 ALLE 15 PRESIDIO DI SOLIDARIETA' FUORI DALL'OBERDAN

Quote

Dal Piccolo del 15/12/12

Oberdan, via al "processo" agli occupanti


Volevano ridipingere la loro scuola, rischiano di essere sospesi. È partito il "mega processo" ai 32 studenti del liceo scientifico Oberdan identificati dalla Digos lo scorso 5 dicembre durante l'occupazione della sede centrale dell'istituto di via Veronese. Un'occupazione pacifica, contraddistinta da un unico danno alla struttura: il vetro rotto dalla Polizia per sgomberare l'edificio. Ben 28 di questi alunni - che dovranno essere giudicati dai rispettivi Consigli di classe straordinari - sono minorenni. Tra i quattro che hanno raggiunto la maggiore età il 18enne Niccolò Fragasso. Iscritto alla 5C Niccolò non passa certo inosservato. Capello lungo riccio, pizzetto incolto, parlantina sciolta. Fragasso, che coltiva tra le sue passioni il giornalino scolastico, sarà "processato" martedì. Essendo maggiorenne si difenderà da solo. «Tenterò di evidenziare come questa scelta (voluta dal Collegio docenti, ndr) di giudicare gli studenti per un'occupazione non violenta sia soltanto una pagliacciata, peraltro priva di alcun valore "educativo": personalmente rifarei quello che ho fatto e so di non essere il solo a pensarla così», racconta Niccolò. Lo studente dell'Oberdan ci svela come venerdì siano stati organizzati i primi Consigli di classe straordinari, composti dalla preside del liceo scientifico Maria Cristina Rocco, dai professori e dal singolo studente (se minorenne accompagnato da un genitore), in cui dunque spiccano l'assenza dei rappresentanti sia degli studenti che dei genitori. «La cosa paradossale è che ci processano senza muoverci un'accusa precisa, scritta, formale: difendersi dunque è più difficile, anche perché hanno ben pensato di fare 32 sedute separate», prosegue Niccolò. Interessante capire poi il comportamento assunto dai professori. «La maggior parte di loro, al momento di pronunciarsi, ha preferito astenersi oppure votare contro gli studenti perché non condividono i nostri metodi». E i genitori? «Per ora in molti hanno difeso i propri figli e quindi l'occupazione, altri invece si sono sentiti quasi imbarazzati dalla vicenda». Ma cosa ne pensano i genitori di Niccolò? «Non sono contenti, vorrebbero che io rinunciassi agli ideali in cui credo. Mi spiace per loro, ma io vado avanti». In merito alle sanzioni comminate per ora di ufficiale pare ci sia soltanto l'ammonizione. Voci parlano poi di nota sul registro, abbassamento del voto di condotta e lettera di diffida da parte del Consiglio di classe a ripetere l'occupazione. Lo spettro della sospensione sembra definitivamente allontanato. Intanto l'Unione degli studenti lancia l'appello di un presidio in vista della seconda e ultima tornata di processi prevista per martedì: «Chiediamo che si presentino a dare man forte ai ragazzi gli studenti di tutte le scuole triestine, ma anche i genitori e chiunque voglia esprimere il proprio dissenso rispetto alle decisioni della preside e dei docenti». Riccardo Tosques


via: http://info-action.n...tudenti-trieste
Read 1,528 times - make a comment     

Udine: Un Pomeriggio Di Autogestione

User is offline  
BeneBene 
- 2012-12-13 - 0 comments

SABATO 15 DICEMBRE 2012
Un pomeriggio di Autogestione
con Affinità Libertarie Link per + info qui
nella nostra nuova sede in via Tolmezzo 87, a Udine MAPPA QUI

a partire dalle 15.00:

“QUELLA SERA A MILANO ERA CALDO…”
15/12/1969 – 15/12/2012
L’uccisione di Pinelli e la strage di Stato
Archivio: Video** Libri** Documenti

BENEFIT PER SUPPORTO LEGALE
Serigrafia Autogestita a sostegno delle/dei condannat* per Genova 2001
Porta una maglietta vecchia che vuoi ravvivare e vieni a stamparla tu stess* in cambio in un contributo libero per Supporto Legale

CONDIVISIONE DI SAPERI SU LINUX
Autoistruzione su installazione e caratteristiche di Linux.
Porta cd masterizzabili o chiavette usb per avere la tua copia di Linux da provare e/o installare.
Primi passi per l’installazione su pc per principianti assoluti!

MERENDA VEGAN con LesCostumizzed!
leccornie dolci e salate per allietare il pomeriggio!

Per info scrivi a: affinitàlibertarie(at)inventati.org

http://affinitaliber...15ROSSOweb1.jpg
Read 1,697 times - make a comment     

Manuale Su Come Comportarsi Prima, Durante E Dopo Un Corteo

User is offline  
chicco 
- 2012-11-22 - 0 comments

tratto da QUA
si puo' scaricare anche da questo forum Attached File  manualettocorteoBN.pdf (3.63MB)
Number of downloads: 4
Read 2,068 times - make a comment     

Online Users

0 members, 29 visitors and 0 anonymous users


October 2014

  M T W T F S S
1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31

Latest Discussions